Degustazioni, laboratori del gusto, cooking show 2014

Domenica 2 marzo

Ore 10,30 “Con gli occhi delle donne” degustazione dei vini delle “Donne del Vino – Abruzzo”, con Luca Gardini Padiglione A (evento su invito)

Ore 12,30 Show cooking La pasticceria gourmet con il Montepulciano d’Abruzzo
Scuola Red Academy Padiglione C

Ore 15.30 Laboratorio del Gusto “A latte crudo sui pascoli d’Abruzzo”
Slow Food Abruzzo e Molise Padiglione A (evento gratuito, max 40 persone)
Davide Acerra e Pierluigi Cocchini Slow Wine
Viaggio nella produzione casearia abruzzese a latte crudo tra piccole produzioni tradizionali che ancora sopravvivono in regione e altre più innovative e figlie di una nuova schiera di casari. La patria della Transumanza, che ha assunto le innumerevoli tipologie di pecorini a simbolo caseario e gastronomico regionale, nasconde infatti piacevoli e sorprendenti sorprese. Altri formaggi, caprini e vaccini, tentano di scalzare il primato del “classico” formaggio di pecora. Tradizione casearia e tanta fantasia consentono, da diversi anni, di differenziare il “carrello dei formaggi abruzzesi” con caprini freschi, stagionati ed erborinati mentre quelli vaccini strizzano l’occhio alle grandi forme alpine. Sapori e sensazioni esaltate da un buon bicchiere di Montepulciano d’Abruzzo.

Ore 16.00 Show cooking  “La pasticceria gourmet con peperone di Altino e Montepulciano d’Abruzzo”
Scuola Red Academy Padiglione C (entrata libera)

Ore 17.00 DEGUSTAZIONE  “10 anni di Montepulciano DOCG Colline Teramane” , con Alessandro Bocchetti, Gambero Rosso e Luca Panunzio, consigliere nazionale AIS (evento su invito) Padiglione A

Aziende agricole Emidio Pepe, San Lorenzo, Camillo Montori, Monti, Strappelli, Lepore, Nicodemi, Barba, Enrico Cirulli Irelli, Barone Cornacchia, Masciarelli

Ore 18,30 Laboratorio del Gusto Facciamo merenda: pani, salumi e vini d’Abruzzo
Slow Food Abruzzo e Molise (evento gratuito, max 40 persone) Padiglione A
Davide Acerra e Pierluigi Cocchini Slow Wine
Pani di solina, farro, rosciola, saragolla o di mais quarantino, frutto del recupero di antiche varietà di grano all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, saranno accompagnati rispettivamente da quei salumi abruzzesi, espressione della grande tradizione norcina regionale: dai classici salami abruzzesi al salsicciotto frentano, dalla soppressata abruzzese al salame aquilano per finire con la salsiccia di fegato e le inimitabili ventricina vastese e ventricina teramana, un intero repertorio presentato da impareggiabili artigiani del buon mangiare. In una buona merenda, però, non può mancare il vino: ecco allora in abbinamento una selezione di Cerasuolo e Montepulciano d’Abruzzo dell’ultima annata in grado di coniugare al meglio gusto ed equilibrio.