Tu vuò fà l’americano

STATUA~1L’America è sempre la migliore amica dell’Italia enoica.

In coincidenza con l’apertura del “Summer Fancy Food”, il più importante appuntamento fieristico del Nord America per i produttori di alimentari e bevande in programma dal 30 giugno al 2 luglio a New York, l’Italian Wine & Food Institute presenta i dati dell’export verso gli USA: nel primo quadrimestre dell’anno, l’Italia mantiene e consolida le proprie posizioni sul mercato, sia in quantità che in valore.

Al “Summer Fancy Food” sono 22 le imprese che rappresentano l’agroalimentare abruzzese, grazie alla collaborazione della Regione Abruzzo con il Centro Estero delle Camere di Commercio d’Abruzzo.

Secondo i dati forniti dalla Regione Abruzzo gli Stati Uniti sono stati il secondo paese importatore di alimentari e bevande “made in Abruzzo”, alle spalle della Germania, con un incremento del 5,5% rispetto al 2011. In particolare, gli Stati Uniti sono il primo mercato per le esportazioni abruzzesi di pasta e olio ed il secondo per quelle del vino.  Il Canada, invece, ha importato per altri 26 milioni di euro (6,1%). Il 20,6% dell’export agroalimentare abruzzese quindi finisce nei Paesi nordamericani.

Le aziende vinicole presenti sono: Azienda Agricola Angelucci di Castiglione a Casauria (Pe) www.angeluccivini.it, Caldora Vini di Ortona (Ch) www.caldoravini.it, Collefrisio di Frisa (Ch) www.collefrisio.it

 

Categorie

Subscribe me

* This field is required